Tekashi 6ix9ine ha paura del Coronavirus e chiede di essere scarcerato



Il giovane rapper Tekashi 6ix9ine ha comunicato tramite il suo avvocato che vorrebbe essere immediatamente scarcerato in quanto la sua vita è in pericolo a seguito della pandemia di Coronavirus.

Risultato immagini per tekashi 69

Il rapper americano, dopo l'ormai famoso processo che lo ha interessato, attualmente si trova recluso con l'accusa di tentato omicidio, traffico di droga e d'armi.
Come riportato dal sito d'informazione a stelle e strisce TMZ, l'avvocato Lance Lazzaro avrebbe fatto formale richiesta affinché Daniel Hernandez, vero nome di 6ix9ine, venga scarcerato. La richiesta sembrerebbe fondata sul fatto che il musicista soffrirebbe d'asma e il contagio con il Covid-19 potrebbe essergli letale.

Altri tentativi di scarcerazione

L'avvocato Lazzaro aveva già in precedenza tentato di far scarcerare Daniel in seguito alla testimonianza dell'artista contro diversi membri della pericolosa gang Nine Trey Bloods:
"A seguito della cooperazione di Hernandez con il governo contro più membri di una gang chiamata Bloods, la sicurezza di Hernandez è ancora, e continuerà ad essere, per il prossimo futuro, seriamente a rischio. Inoltre, questa Corte ha ordinato una continua cooperazione con il governo come parte della sentenza di Hernandez. Data la significativa e continua minaccia alla sicurezza di Hernandez a seguito della sua collaborazione passata e futura, il governo ha presentato documenti che costringono Hernandez a rimanere incarcerato in una prigione privata nel tentativo di garantire la sua sicurezza. Tuttavia, anche nella prigione privata, Hernandez è incarcerato con vari membri dei Bloods".

Per il momento il 23enne rimane dietro le sbarre, in attesa di una nuova decisione sul suo caso.