Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Storie di Sneakerheads Italiani – EP 4 – Enrico Enzio aka Nasty

Storie di Sneakerheads Italiani - EP 4 - Enrico Enzio aka Nasty

Nome: Enrico Enzio
Città: Lacco Ameno
Occupazione: Pizzaiolo
Profilo Instagram: nasty_sneakers

1) Ci pare doveroso iniziare dalla tua storia personale, raccontaci qualcosa di te! Chi sei, dove sei cresciuto e qual è il tuo background.
Sono originario dei Campi Flegrei a Bacoli, ad ovest di Napoli. La mia passione per le sneakers e per lo streetwear in generale nasce grazie ai miei zii che, vivendo negli Stati Uniti, ogni volta che tornavano in Italia per trascorrere l’estate mi portavano capi d’abbigliamento e sneakers. Prendendoci gusto, ho iniziato pian piano ad affinare le mie richieste sui regali, chiedendo altro oltre all’abbigliamento, come ad esempio i dischi (sorry zii). All’epoca in Italia non esisteva una cultura o un movimento sneakerheads, o almeno non a Bacoli. A seguito di ciò, misi nel mirino gli states. Facendo già il pizzaiolo a Napoli non è stato difficile traferirmi. Trovai subito un lavoro in una pizzeria di un parente e così ho potuto toccare finalmente con mano quello che avevo sempre desiderato.

2) Il tuo profilo Instagram è molto curato. Si vede la forte passione per le sneakers. Dov’è nato questo amore?
Il mio amore per le sneakers non è mai nato anzi, mi spiego meglio, io sono nato per collezionare sneakers! Come ho già detto venivano i miei zii o vicini  di casa in vacanza d’estate dagli USA e portavano con loro delle sneakers spaziali. Ricordo le prime Air Jordan che vidi… ne rimasi folgorato! Erano delle Jordan 3. Assillai il ragazzino che le aveva a tal punto che me le regalò a fine estate. Le scarpe erano in uno stato pietoso ma io ero il ragazzino più contento del pianeta.

Storie di Sneakerheads Italiani - EP 4 - Enrico Enzio aka Nasty

3) Crescere a Napoli ha aiutato o ha reso più difficile coltivare questa passione? Esiste una comunità di sneakerheads?
Sono cresciuto in periferia, non c’era niente di niente al riguardo. Forse negli anni qualcosa ha iniziato a muoversi ma non credo ci sia mai stato un movimento vero e proprio. Oggi è cambiato tutto. Ogni cosa è a portata di mano. Napoli si è imposta in questo gioco, contando numerosissimi appassionati.

4) Qual è stato il primo paio di sneakers che hai comprato?
Eeeeee… ho una “storiona“ al riguardo! Il mio primo paio di sneakers sono state delle Reebok Pump OG. Era il 1990/91. Le vidi in un negozietto nel centro del paese. Erano su uno scaffale in vetrina, circondate da ciabatte, quelle che comprava mia nonna! Convinsi mia madre a comprarmele, giurando che le avrei ridato i soldi… 150 mila lire! 

5) Oggi quante paia possiedi?

Non lo so quante scarpe ho, giuro! So solo che ho una stanza dedicata alle mie Nike.

Storie di Sneakerheads Italiani - EP 4 - Enrico Enzio aka Nasty

6) Se dovessi scegliere la tua TOP 3 di tutti i tempi, quali sneakers sceglieresti?
Air Jordan 1 Chicago, Nike Air Yeezy 2, Air Max 1/97 Sean Wotherspoon.

7) Qual è il brand al quale sei più legato?
Ovviamente Nike e Jordan.

8) Come abbini il tuo outfit alle tue sneakers?
Dipende da come mi sveglio. in base al mio umore scelgo prima le sneakers e poi tutto il resto.

Storie di Sneakerheads Italiani - EP 4 - Enrico Enzio aka Nasty

9) Se potessi indossare un solo paio di sneakers per il resto della tua vita, quale sarebbe e in che colorazione?
Sarebbe una tortura… credo comuqnue che sceglierei un bel paio di Air Max 1 OG Red.

10) La cultura delle sneakers sta vivendo il suo periodo d’oro. Pensi sia dovuto solo ai social media oppure c’è una ragione particolare?
Credo che oggi i ragazzini più di possedere una sneakers vogliano fare i reseller… tutto questo è causato dai social media e da qualche artista che “flexa “ nei video le nuove Nike.

11) Dove compri solitamente le sneakers? Hai un rivenditore di fiducia?
No nessun rivenditore di fiducia. Compro dai soliti retailers italiani ed europei. Incrocio le dita e spero nel cop.

https://www.instagram.com/p/B_c4YxFKoX6/?utm_source=ig_web_copy_link

12) Compri le sneakers solo per passione o anche per reselling?
Solo per passione. Mi e capitato di resellare qualche sneakers ma solo se ne prendevo qualcuna in più.

13) Ultima domanda: hai un paio che hai sempre voluto ma che purtroppo non sei riuscito a coppare durante la release?
Sì, le Air Max 1/97 di Sean Wotherspoon.

14) Se vuoi aggiungere qualcos’altro da dirci, questo è il momento e lo spazio giusto.
Vi ringrazio ragazzi, big up per tutti i miei fratelli… Vorrei ricordare a tutti i ragazzini che resellare le sneakers a un appassionato porta sfiga quindi andate a scuola, studiate, prendetevi una laurea e non rompete il cazzo con le sneakers.

ALTRI ARTICOLI

Oreo Supreme
NEWS
Stefano Depari

Escono gli Oreo Supreme Edition

Il famoso brand americano Supreme ha ufficialmente rilasciato la sua ultima collaborazione: i biscotti Oreo. I biscotti Oreo by Supreme fanno parte della collezione Primavera/Estate 2020

Leggi Articolo »