Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Storie di Sneakerheads Italiani – EP 7 – Alessio Mereu

Dalla Sardegna a suon di pizza, sneakers e Muay-Thai: l’amore di Alessio Mereu per le sneakers inizia sin da bambino.

Storie di Sneakerheads Italiani - EP 7 - Alessio Mereu

Nome: Alessio aka Bug
Città: Terralba
Occupazione: Imprenditore
Profilo Instagram: @Instaabug

1) Ci pare doveroso iniziare dalla tua storia personale, raccontaci qualcosa di te! Chi sei, dove sei cresciuto e qual è il tuo background.
Ciao a tutti, mi chiamo Alessio e sono Sardo con la S maiuscola… nato e cresciuto in Sardegna! Tutta’ora ci vivo, amo la mia terra! Sono cresciuto a suon di pizze, coca cola e sneakers. Oggi posseggo una pizzeria ed un armadio pieno di sneakers! Tra le mie passioni, oltre alle sneakers e allo streetwear, ci sono i motori ed il muay-thai. Colgo l’occasione per salutare il mio maestro che in questo periodo di lockdown vede dalle storie tutto quello che sto mangiando e non mi può ne allenare ne picchiare! 

2) Il tuo profilo Instagram è un costellato da sneakers. Si vede la forte passione, oltre che per le sneakers, per lo streetwear. Dov’è nato questo amore?
Da dove sia nato di preciso non lo so perché è una cosa che mi porto dentro sin da bambino. I miei genitori mi dicono sempre che già dai tempi dell’asilo sceglievo io come vestirmi. Ricordo che facevo i capricci se non avevo determinate scarpe, maglie, tute o capellini. Dicono anche che sceglievo quello che mi piaceva di più e, alla cassa, per loro sfortuna risultava sempre l’articolo più caro.

Storie di Sneakerheads Italiani - EP 7 - Alessio Mereu

3) Crescere nella tua città natale in Sardegna ha aiutato a coltivare questa passione oppure lo ha reso più difficile? Esiste una comunità di sneakerheads?
No, non mi aiutato. La Sardegna in generale non ha molte risorse di questo tipo sopratutto per i modelli limited edition, che vengono indirizzati ad altre zone d’Italia. Non siamo in molti nello sneakergame, io ne conosco 3 o 4 che hanno la mia stessa malattia. Poi, magari, vi lascio i nomi perché meritano!

4) Qual è stato il primo paio di sneakers che hai comprato?
Che io ricordi, il primo paio sono state delle Air Max 97 “Silver Bullet”. Le adoro! Pensa che tutt’ora ne ho un paio DS.

5) Oggi quante paia possiedi?
Gurda, sinceramente non te lo so dire. Non le ho mai contate. Quello che posso dirti è che mi serve un’altro armadio.

Storie di Sneakerheads Italiani - EP 7 - Alessio Mereu

6) Se dovessi scegliere la tua TOP 3 di tutti i tempi, quali sneakers sceglieresti?
Allora… Air More UpTempo 96 OG B/W, Jordan 1 Chicago ed infine Jordan 11 Concord.

7) Qual è il brand al quale sei più legato?
eheh! Mi riallaccio un pò alla risposta della seconda domanda. Ho iniziato molto presto a scegliere come vestirmi e la stessa cosa valeva per il marchio: doveva essere Nike o Jordan altrimenti niente! Ero troppo piccolo per capire le tematiche che ruotano attorno ai brand quindi, forse, sceglievo per i colori o per le stampe, non lo so. Fatto sta che volevo Nike già da poppante (come dimostra la foto sopra). Ora sono cresciuto ma la cosa non solo non è cambiata, anzi è peggiorata!

Storie di Sneakerheads Italiani - EP 7 - Alessio Mereu

8) Come abbini il tuo outfit alle tue sneakers? Segui dei criteri predefiniti?
Di solito scelgo in base all’umore ed alla location in cui devo andare, niente di così particolare.

9) Se potessi indossare un solo paio di sneakers per il resto della tua vita, quale sarebbe e in che colorazione?
Eh, questa è una bella domanda per uno che rimane anche 15 minuti davanti all’armadio pensando a quali sneakers mettere… direi Jordan 11 Concord!

Storie di Sneakerheads Italiani - EP 7 - Alessio Mereu

10) Oggi la cultura delle sneakers sta vivendo il suo periodo d’oro. Pensi sia dovuto solo ai social media oppure c’è una ragione particolare?
Sì, assolutamente è dovuto ai social. Una grande fetta, non tutti, compra per hype e like! Si fanno la foto per far vedere che hanno coppato e poi resellano. Ognuno si crea il proprio guadagno come meglio crede e riesce, per carità, il problema nasce quando inizi a togliere le possibilità o le sneakers a uno che la vuole davvero. Accogliamo sicuramente nello sneakergame i novellini con la passione, quella vera, lasciamo invece fuori quelli con il conto in banca vuoto che vogliono riempirlo togliendo una sneakers ad un appassionato e resellandolo ad un tonto che le compra solo per farsi accettare dagli amici.

11) Dove compri solitamente le sneakers? Hai un rivenditore di fiducia? 
Se mi va bene da Nike, altrimenti con molto fastidio da StockX.

Storie di Sneakerheads Italiani - EP 7 - Alessio Mereu

12) Hai un paio che hai sempre voluto ma che purtroppo non sei riuscita a coppare durante la release?
Sì, le 1/97 sw… Bellissime!

13) Hai mai pensato a qualche progetto che potrebbe far crescere la cultura della sneakers tra i giovani?
No, non ci ho mai pensato. Sinceramente credo che la cultura debba crescere piano piano dentro di te. Non penso possa essere vista come un libro da leggere per imparare a memoria la lezioncina, solo per piacere agli altri.

14) Se vuoi aggiungere qualcos’altro, questo è il momento e lo spazio giusto per farlo.
Grazie per l’intervista! È stato un piacere! saluto tutti i fratelli sneakerheads e ricordo che la moda passa, la passione resta! Quindi muovetevi a far passare la moda che a noi appassionati inizia a infastidire la cosa!

Storie di Sneakerheads Italiani - EP 7 - Alessio Mereu

ALTRI ARTICOLI