Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Intervista ad Alessandro Mazzei: Founder del brand Sneaker Selecta

Dagli studi a Milano sino alla fondazione della sua società a Cava De’ Tirreni: quando l’amore e la passione per le sneakers diventano un lavoro.

Intervista ad Alessandro Mazzei: Founder del brand Sneaker Selecta

1) Ciao Alessandro, partiamo da qualche domanda a carattere personale. A noi piace capire chi c’è dietro ad un progetto! Chi sei, dove sei cresciuto e qual è il tuo background.
Ciao, ragazzi. Mi chiamo Alessandro ed, se devo essere sincero, è difficile definire il momento esatto in cui è iniziato tutto. Sin da piccolo ho dimostrato una forte propensione in modo particolare per la street art, essendo io un graffitaro figlio della cultura hip-hop anni novanta. Col tempo ho continuato a coltivare la mia passione per questo mondo, avvicinandomi sempre di più allo streetwear. Ho frequentato l’Accademia di moda e vetrinistica di Milano. Appena ventiduenne avevo già idee ben precise, avere qualcosa di tutto mio! Da qui il negozio (I)nsideStore. Ed ora eccomi qui, dopo quasi 15 anni sempre alla continua ricerca e sperimentazione con il mio brand.

2) Da dove nasce l’idea del progetto Sneaker Selecta?
Io sono un grande appassionato di cultura urban: dalle sneakers alla musica, passando per la street art. Diciamo che il progetto di avere qualcosa di personale ed allo stesso tempo legato alle mie passioni, ha portato a Sneaker Selecta.

Intervista ad Alessandro Mazzei: Founder del brand Sneaker Selecta

3) Quanto è importante per te lo streetwear? Lanciare un progetto come il tuo, in un periodo storico come quello attuale, richiede molta passione, pazienza ed investimenti. Ti è mai capitato di affrontare momenti difficili e di pensare “Ok, basta. Chiudiamo Sneaker Selecta”. Se sì, dove hai trovato la forza per andare avanti?
Lo streetwear per me è importantissimo, tanto che è diventa il mio lavoro. Sono riuscito in quello che molti provano: fare della mia passione il mio lavoro (e viceversa). Se devo essere sincero, il progetto nasce 5 anni fa, ma ha iniziato a prendere forma durante il lockdown. In momenti come questi bisogna tenere duro e progettare per il futuro.

4) Ti è mai capitato invece di pensare “Cazzo, questa cosa funziona”? Se sì, quando?
Quasi sempre!

Intervista ad Alessandro Mazzei: Founder del brand Sneaker Selecta

5) Com’è stato il riscontro del pubblico? I tuoi clienti sono nel target prefissato, quindi appassionati del settore, oppure ci sono acquirenti che fanno parte di categorie che non ti saresti mai immaginato potessero avvicinarsi a questo mondo?
Fortunatamente il pubblico ha apprezzato sin da subito. Inizialmente l’obiettivo a target erano solo gli appassionati del genere. Dalle vendite ho invece potuto notare che tra i clienti ci sono anche gli adulti nostalgici.

6) La stagione S20 ed il nuovo drop di Sneaker Selecta vedono la collaborazione di un illustratore milanese, Nico189. Perché hai scelto lui per la nuova stagione?
La collaborazione con Nico è cominciata dopo esser capitato sul suo profilo. Le sue doti artistiche mi hanno colpito subito, così gli ho proposto una collab. La sintonia è stata subito fortissima, tanto che sono sicuro che torneremo a lavorare insieme nel futuro.

Intervista ad Alessandro Mazzei: Founder del brand Sneaker Selecta

7) Le ultime hoodies con patch Michael Jordan o Jordan IV sono una bomba. Perché hai scelto di focalizzarti proprio su di loro? Scelta commerciale o di cuore?
Ti ringrazio! Qui il merito va a Flavio Ceriello, giovane designer. Con lui abbiamo ideato e realizzato gli ultimi pezzi della collezione.

8) Come decidi le tematiche dei nuovi drop?
Sarò sincero e diretto: mi lascio ispirare ed influenzare dal mondo delle sneakers e da tutto quello che gli ruota intorno.

Intervista ad Alessandro Mazzei: Founder del brand Sneaker Selecta

9) Secondo te, in futuro, l’e-commerce sarà l’unica via di shop o ci sarà un ritorno allo store fisico? Quanto conta l’esperienza dell’acquisto rispetto all’acquisto stesso?
Oltre a Sneaker Selecta sono fonder e owner di insidestore.it. Non posso parlare per tutti e non ho una sfera di cristallo per prevedere il futuro ma quello che posso dirti è che la nostra mission è di sviluppare l’esperienza di acquisto fisico in egual misura rispetto all’acquisto digitale. L’esperienza offline per me deve essere salvaguardata.

 10) Cosa c’è nel futuro di Sneaker Selecta?
Non posso svelare molto, solo che abbiamo la testa in diverse collaborazioni e progetti innovativi. Stay tuned!

ALTRI ARTICOLI