Marracash x Zero: La nuova serie Netflix

Il King del Rap Italiano mostra i muscoli in “64 barre di paura”, la nuova colonna sonora di “Zero”, serie tv in uscita su Netflix il 21 Aprile.

Marracash Zero Netflix 64 bars

Zero è la storia di Omar, un ragazzo della periferia milanese con un incredibile superpotere: riesce a diventare invisibile. Superpotere però che è in realtà metafora dello stato d’animo del protagonista e dei suoi amici: un gruppo di giovani, figli di immigrati, che si sentono “invisibili“, non considerati dalla società in cui vivono.

La storia di Zero è tratta dal romanzo Non ho mai avuto la mia età di Antonio Dikele Distefano (direttore di Esse Magazine).

IL VERO SUPEREROE

Anche senza aver ancora visto la serie tv, si può già dire che il vero supereroe della serie non è però Omar (Giuseppe Dave Seke), bensì Marracash, che sforna una MINA di colonna sonora che al 326esimo ascolto non ha ancora stancato. Inutile dire che in questo caso skippare l’intro della puntata sarà impossibile.

Come detto dallo stesso Marra, 64 bars è uno sfoggio di muscoli all’ennesima potenza dal ritmo serrato, che non lascia la presa fino all’ultimo secondo: parte forte, continua forte e finisce forte… niente a che vedere con Persona, per intenderci

Col rap si possono fare tante cose: si può fare poesia, si può intrattenere, e sono tutte più o meno legittime. Secondo me non esiste un modo giusto o sbagliato di fare rap. Però, se vogliamo, 64 Bars è un format che riporta il rap alla sua vera essenza. Ho provato a fare una strofa davvero estrema. In questo caso, questo 64 Bars era uno sfoggio di muscoli all’ennesima potenza. Ho voluto fare una roba serrata e nuova rispetto a quello che faccio io. Ci sono degli elementi di novità per cui, sì. Ho dato il meglio!

ALTRI ARTICOLI