Teste Di Sneakers – EP2: Tazimae

Teste Di Sneakers - EP2: Tazimae

Da commesso a Milano all’avviare un’impresa Online. La storia di Tazimae è fatta di passione, sacrifici e sogni realizzati.

Teste Di Sneakers - EP2: Tazimae

Nome: Manuel

Città: Milano

Occupazione: Imprenditore Digitale

Instagram: @Tazimae

Ci pare doveroso iniziare dalla tua storia personale, raccontaci qualcosa di te! Chi sei, dove sei cresciuto e qual è il tuo background.
Sono nato e ho sempre vissuto a Milano. Ho iniziato la mia carriera lavorando in negozi come AW Lab e JD sport che mi hanno aiutato moltissimo nell’approccio con il pubblico e, più passava il tempo, più facevo esperienza, più ho poteziato le mie doti da venditore. Quando mi resi conto delle mie potenzialità decisi di continuare a lavorare in autonomia, aprendo uno store online di Sneakers. Questa è stata una delle decisioni più difficili della mia vita, in quanto ero molto spaventato. Avevo paura di non riuscire a fronteggiare le volontà della mia clientela che mi ero creato nel tempo, avevo paura di non riuscire a coprire tutte le spese che dovevo sostenere. Inoltre, per me era una realtà del tutto nuova in quanto avevo sempre lavorato come dipendente.

Come è nata la tua passione per le sneakers?
Quando lavoravo nei negozi di retail vedevo arrivare molte scarpe di ogni tipo. Incuriosito da questo mondo, dopo il lavoro passavo il mio tempo su Facebook nei gruppi di Sneakers. La mia vera passione nasce sopratutto dalla storia che ha una sneakers, ne sono sempre rimasto affascinato da ognuna di queste.

Teste Di Sneakers - EP2: Tazimae

Crescere a Milano ha aiutato a coltivare questa passione oppure lo ha reso più difficile? Esiste una comunità di sneakerheads?
Milano è la città della moda e partendo dal presupposto che da qualche anno avere una sneakers ai piedi è diventata una moda posso dire che mi ha aiutato molto. Esistono moltissimi gruppi sopratutto su FB di sneakershead   s. Io in particolare, ne ho fondato uno e l’ho chiamato esattamente come il mio store online ‘buy or bye’.

Attualmente, secondo te, la scena italiana dello streetwear è ancora prevalentemente appannaggio maschile o sono sempre di più le ragazze/donne che si avvicinano a questo mondo e ne diventano le protagoniste? Come vedi il futuro della scena italiana?
Al giorno d’oggi, come dicevo prima, avere una sneakers è diventata moda sia maschile che femminile. Prima trovare un ragazzo o una ragazza con delle sneakers particolari ai piedi ti dava quel senso di intesa nell’ambito scarpe. Ora invece è normalità.

Qual è stato il primo paio di sneakers che hai comprato?
Il mio primo paio di sneakers sono state le Air Force 1 X Supreme X NBA che attualmente ancora indosso.

 

Teste Di Sneakers - EP2: Tazimae

Oggi quante paia possiedi?
Ad oggi possiedo circa 40 paia… ad uso personale!

Se dovessi scegliere la tua TOP 3 di tutti i tempi, quali sneakers sceglieresti?
Domanda difficile… ti diredi: Nike Mag, Jordan 1 High Mocha Travis Scott e le Dunk Grateful Dead Bears Opti Yellow

Qual è il brand al quale sei più legato?
Il brand al quale sono in assoluto più legato è Jordan.

Teste Di Sneakers - EP2: Tazimae

Come abbini il tuo outfit alle tue sneakers? Segui dei criteri predefiniti?
Non ho criteri prefedefiniti, mi piace abbianare il dettaglio della scarpa con l’outfit intero.

Se potessi indossare un solo paio di sneakers per il resto della tua vita, quale sarebbe e in che colorazione?
Jordan 4 Metallic Red

Oggi la cultura delle sneakers sta vivendo il suo periodo d’oro. Pensi sia dovuto solo ai social media oppure c’è una ragione particolare?
I social media hanno dato un grande contributo al mondo delle sneakers, ma non dimentichiamoci che ad oggi è facile vedere in tv personaggi famosi con indosso delle scarpe limitate. Avere una sneakers di tendenza oggi ti fa sentire parte della comunità.

Teste Di Sneakers - EP2: Tazimae

Dove compri solitamente le sneakers? Hai un rivenditore di fiducia?
Le scarpe le compro sia negli store fisici che online, in base all’offerta che mi aggrada di più. Non ho una persona di fiducia alla quale compro scarpe, però messaggio con molte persone durante il giorno per mantenermi sempre aggiornato sui trend del mercato.

Hai un paio che hai sempre voluto ma che purtroppo non sei riuscita a coppare durante la release?
Sono poche le scarpe che non sono riuscito a prendere “personal” una di queste è la Jordan 1 Trophy Room.

Spesa più alta per una sneakers?
Fammi pensare… direi 8000 euro per una Jordan 4 Interscope rilasciata solo a friends and family. Per chi non conoscesse Interscope records è una delle case discografiche che vanta nel roster artisti come Eminem, Playboy Carti, Dababy, Dr. Dre ecc…

Se vuoi aggiungere qualcos’altro, questo è il momento e lo spazio giusto per farlo.
Per la gente che vuole intraprendere questa carriera una delle cose più importanti da avere non è il capitale, ma la conoscenza del mercato online di scarpe.

Grazie mille per l’opportunità!

Tazimae

Saucony Originals Planet Pack – Sneakers for another dimension

Saucony Originals Planet Pack - Sneakers for another dimension

Ampliare i confini del design, della creatività e dell’immaginazione è sempre stato l’obiettivo di Saucony Originals.

In questo viaggio creativo spesso l’ispirazione viene da luoghi lontani ed esotici. Questa volta si è andati ancora oltre: il nuovo Planet pack al debutto in questi giorni si spinge fuori dal mondo e dalla galassia.   

Tre i modelli di questo pacchetto: Shadow 6000 Mercury, Grid Azura 2000 Venus e Shadow 5000 Mars. Tutti si presentano con una combinazine di materiali di altissima qualità, tonalità audaci e linguetta personalizzata che richiama la distanza tra i rispettivi pianeti e il sole.

Sneakersnerd Ep1 – Come le Sneakers hanno influenzato i Manga

Sneakersnerd - Come le Sneakers hanno influenzato i Manga

Vediamo insieme come il mondo dello Streetwear e delle Sneakers ha influenzato i Manga, andando a impattare il mondo nerd.

Sneakersnerd - Come le Sneakers hanno influenzato i Manga

Per essere chiari, esistono diverse tavole che ritraggono sneakers con accenni di Swoosh o delle Three Stripes di Adidas. Oggi non andremo a vedere quelle. Non andremo a vedere le copie o imitazioni. Oggi ci concentreremo sulle sneakers reali. Non sarà sempre semplice perché la maggior parte dei mangaka sceglie di includere oggetti inventati, con solo alcuni richiami all’oggetto reale, per adattarli meglio alla lore ma, sopratutto, per evitare problemi legali.

Partiamo subito con uno dei manga più famosi e con quello che è stato poi il mio primo manga: Dragonball. Osserviamo la cover giapponese del volume 37:

Sneakersnerd - Come le Sneakers hanno influenzato i Manga

Troviamo raffigurati Trunks, Goten e Kaioshin in compagnia della versione manga di una Air Jordan 5. Qui c’è poco da decifrare, la sneakers si riconosce a prima vista. Non la troveremo poi nel manga, ma solo sulla copertina. Questo è un dettaglio importante, perché spesso come nel caso che segue, la sneakers invece ha un ruolo centrale nella storia.
È questo il caso della Air Max 95 all’interno di Yu-Gi-Oh, indossata da Joey Wheeler, anche noto come Katsuya.

Sneakersnerd - Come le Sneakers hanno influenzato i Manga
Nell’universo du Yu-Gi prendono il nome di Air Muscle. Il capitolo 8 del manga, ispirato tra l’altro a episodi di criminalità realmente accaduti, affronta il lato oscuro del mondo sneakers in Giappone nella metà degli anni 90. La storia, brevemente, racconta di Joey/Katsuya, chiamatelo come preferite, che acquista un paio di Air Max 95 da un losco venditore nei vicoli cittadini. Successivamente, l’incolpevole acquirente viene aggredito da un gruppo di teppisti chiamati “Muscle Hunters”, cacciatori di muscoli, dal nome della sneaker Air Muscle. Si scoprirà poi che questo è uno schema criminale organizzato dal venditore, per rientrare in possesso delle scarpe vendute e poterle vendere nuovamente.

Sarà poi lo stesso Yu-Gi ha riconquistare le amate sneakers con il gioco delle “monete nella scarpa”. In pratica si tratta di recuperare il maggior numero di monete contenute in una sneaker, senza essere punti da uno scorpione, anch’esso contenuto nella scarpa insieme alle monete. Yu-Gi vince e il nostro Joey/Katsuya indosserà le sneakers per tutto il manga e anime. Vi consiglio di leggere questo capitolo,perché le tavole sono davvero disegnate da dio e, soprattutto, perché è un episodio auto conclusivo, quindi non è necessario avere una consocenza approfondita del mondo Yu-Gi.

Passiamo ora ad uno dei manga/anime più in voga del momento: My Hero Accademia, anche conosciuto come Boku No Hero. Horikoshi è un vero appassionato di sneakers. Quasi tutte le scarpe del suo manga sono create partendo da elementi di design consolidati nei modelli esistenti. Per quanto simili, però, non ci sono modelli reali nel manga, salvo qualche piccola eccezione.

Sneakersnerd - Come le Sneakers hanno influenzato i Manga

Il capitolo 69 ad esempio presenta alcune Asics e Mizuno mentre il capitolo 212 mostra delle Air Jordan. Una versione rivisitata delle Uptempo si trova poi nel volume 16, con la dicitura AIR sostituita da CHA. Alla fine del capitolo 109 poi troviamo la Reebok Pump Fury, in uno scarabocchio di Nagamasa Mora, in abiti da strada.

Se siete ancora in dubbio che Horikoshi sia un vero sneakerhead, andate a fare un giro sul suo account Twitter. Potete vedere che posta molto spesso disegni dei suoi personaggi con indosso sneakers reali (Huarache, Air Max 90…). Un suo post specifico ha ottenuto un ampio consenso dai fan di My Hero Academia e dell’NBA. Si tratta del disegno di Deku con ai piedi delle Nike Zoom Kobe 1, disegnate dal mangaka per commemorare Kobe Bryant, scomparso a gennaio 2020.

Siamo arrivati alla fine di questa prima parte di Sneakersnerd, presto uscirà la seconda con nuove sneakers in nuovi manga!