Teste Di Sneakers – EP2: Tazimae

Teste Di Sneakers - EP2: Tazimae

Da commesso a Milano all’avviare un’impresa Online. La storia di Tazimae è fatta di passione, sacrifici e sogni realizzati.

Teste Di Sneakers - EP2: Tazimae

Nome: Manuel

Città: Milano

Occupazione: Imprenditore Digitale

Instagram: @Tazimae

Ci pare doveroso iniziare dalla tua storia personale, raccontaci qualcosa di te! Chi sei, dove sei cresciuto e qual è il tuo background.
Sono nato e ho sempre vissuto a Milano. Ho iniziato la mia carriera lavorando in negozi come AW Lab e JD sport che mi hanno aiutato moltissimo nell’approccio con il pubblico e, più passava il tempo, più facevo esperienza, più ho poteziato le mie doti da venditore. Quando mi resi conto delle mie potenzialità decisi di continuare a lavorare in autonomia, aprendo uno store online di Sneakers. Questa è stata una delle decisioni più difficili della mia vita, in quanto ero molto spaventato. Avevo paura di non riuscire a fronteggiare le volontà della mia clientela che mi ero creato nel tempo, avevo paura di non riuscire a coprire tutte le spese che dovevo sostenere. Inoltre, per me era una realtà del tutto nuova in quanto avevo sempre lavorato come dipendente.

Come è nata la tua passione per le sneakers?
Quando lavoravo nei negozi di retail vedevo arrivare molte scarpe di ogni tipo. Incuriosito da questo mondo, dopo il lavoro passavo il mio tempo su Facebook nei gruppi di Sneakers. La mia vera passione nasce sopratutto dalla storia che ha una sneakers, ne sono sempre rimasto affascinato da ognuna di queste.

Teste Di Sneakers - EP2: Tazimae

Crescere a Milano ha aiutato a coltivare questa passione oppure lo ha reso più difficile? Esiste una comunità di sneakerheads?
Milano è la città della moda e partendo dal presupposto che da qualche anno avere una sneakers ai piedi è diventata una moda posso dire che mi ha aiutato molto. Esistono moltissimi gruppi sopratutto su FB di sneakershead   s. Io in particolare, ne ho fondato uno e l’ho chiamato esattamente come il mio store online ‘buy or bye’.

Attualmente, secondo te, la scena italiana dello streetwear è ancora prevalentemente appannaggio maschile o sono sempre di più le ragazze/donne che si avvicinano a questo mondo e ne diventano le protagoniste? Come vedi il futuro della scena italiana?
Al giorno d’oggi, come dicevo prima, avere una sneakers è diventata moda sia maschile che femminile. Prima trovare un ragazzo o una ragazza con delle sneakers particolari ai piedi ti dava quel senso di intesa nell’ambito scarpe. Ora invece è normalità.

Qual è stato il primo paio di sneakers che hai comprato?
Il mio primo paio di sneakers sono state le Air Force 1 X Supreme X NBA che attualmente ancora indosso.

 

Teste Di Sneakers - EP2: Tazimae

Oggi quante paia possiedi?
Ad oggi possiedo circa 40 paia… ad uso personale!

Se dovessi scegliere la tua TOP 3 di tutti i tempi, quali sneakers sceglieresti?
Domanda difficile… ti diredi: Nike Mag, Jordan 1 High Mocha Travis Scott e le Dunk Grateful Dead Bears Opti Yellow

Qual è il brand al quale sei più legato?
Il brand al quale sono in assoluto più legato è Jordan.

Teste Di Sneakers - EP2: Tazimae

Come abbini il tuo outfit alle tue sneakers? Segui dei criteri predefiniti?
Non ho criteri prefedefiniti, mi piace abbianare il dettaglio della scarpa con l’outfit intero.

Se potessi indossare un solo paio di sneakers per il resto della tua vita, quale sarebbe e in che colorazione?
Jordan 4 Metallic Red

Oggi la cultura delle sneakers sta vivendo il suo periodo d’oro. Pensi sia dovuto solo ai social media oppure c’è una ragione particolare?
I social media hanno dato un grande contributo al mondo delle sneakers, ma non dimentichiamoci che ad oggi è facile vedere in tv personaggi famosi con indosso delle scarpe limitate. Avere una sneakers di tendenza oggi ti fa sentire parte della comunità.

Teste Di Sneakers - EP2: Tazimae

Dove compri solitamente le sneakers? Hai un rivenditore di fiducia?
Le scarpe le compro sia negli store fisici che online, in base all’offerta che mi aggrada di più. Non ho una persona di fiducia alla quale compro scarpe, però messaggio con molte persone durante il giorno per mantenermi sempre aggiornato sui trend del mercato.

Hai un paio che hai sempre voluto ma che purtroppo non sei riuscita a coppare durante la release?
Sono poche le scarpe che non sono riuscito a prendere “personal” una di queste è la Jordan 1 Trophy Room.

Spesa più alta per una sneakers?
Fammi pensare… direi 8000 euro per una Jordan 4 Interscope rilasciata solo a friends and family. Per chi non conoscesse Interscope records è una delle case discografiche che vanta nel roster artisti come Eminem, Playboy Carti, Dababy, Dr. Dre ecc…

Se vuoi aggiungere qualcos’altro, questo è il momento e lo spazio giusto per farlo.
Per la gente che vuole intraprendere questa carriera una delle cose più importanti da avere non è il capitale, ma la conoscenza del mercato online di scarpe.

Grazie mille per l’opportunità!

Tazimae

Nike Air Force 1 Low “Valentine’s Day”

Nike Air Force 1 Low “Valentine’s Day”

Siamo ormai alle porte della feste degli innamorati e, come ogni anno, Nike è pronta a droppare la sneaker dedicata.

Nike Air Force 1 Low “Valentine’s Day”

Siamo pronti al drop da parte di Nike della classica sneaker a tema San Valentino. Quest’anno il 14 febbraio sarà il giorno delle Nike Air Force 1 Low “Valentine’s Day”. Caratterizzata da una colorway sail, pink e red, questa Air Force 1 presenta dei dettagli a forma di cuore rosa sui lacci e sul tallone, impressi nella pelle. Un piccolo cuore punteggia la lettera I di AIR sull’intersuola e due ciliege a forma di cuore chiudono i dettagli attorno allo Swoosh.

Nike Air Force 1 Low “Valentine’s Day” Nike Air Force 1 Low “Valentine’s Day” Nike Air Force 1 Low “Valentine’s Day” Nike Air Force 1 Low “Valentine’s Day” Nike Air Force 1 Low “Valentine’s Day” Nike Air Force 1 Low “Valentine’s Day” Nike Air Force 1 Low “Valentine’s Day” Nike Air Force 1 Low “Valentine’s Day”

Teste Di Sneakers – EP1: Chicco Giuliani

Teste Di Sneakers - EP1 - Chicco Giuliani

Da Bologna a Milano, passando per Riccione. La storia di Chicco Giuliani è fatta di musica, sport, radio e passione.

Teste Di Sneakers - EP1: Chicco Giuliani

Nome: Francesco “Chicco” Giuliani

Città: Milano

Occupazione: conduttore radiofonico a Radio Deejay

Instagram: @chiccogiuliani

Ci pare doveroso iniziare dalla tua storia personale, raccontaci qualcosa di te! Chi sei, dove sei cresciuto e qual è il tuo background.
Sono nato e cresciuto a Bologna, dove ho studiato (Liceo Classico prima e poi Laurea in Giurisprudenza) e dove mi sono innamorato fin da bambino della radio e della musica. A diciott’anni sono partito per i villaggi turistici e sono rimasto nella mia città natale un po’ a singhiozzo negli anni successivi, assecondando la mia natura di nomade viaggiatore! Ho fatto però in tempo a finire l’Università e a cominciare il mio percorso da dj, giornalista e conduttore radiofonico proprio a Bologna. Poi sono arrivate quasi subito Milano, Rimini e Riccione, ma volendo sintetizzare, diciamo che ho sempre cercato di mettere i sogni al centro della mia vita, e ho fatto di tutto per inseguirli, spostandomi da una città all’altra! Sono sempre andato dove mi hanno guidato lavoro e passione.

Il tuo profilo Instagram è un tripudio di sneakers. Si vede la forte passione. Dov’è nato questo amore?
Il mio amore per le sneakers è nato contemporaneamente alla mia passione per il basket e per la street culture: ho cominciato col mini basket a 6 anni nella gloriosa palestra “Furla” della S.G. Fortitudo di Via San Felice 103, e la scintilla è scoccata immediatamente. Ero follemente innamorato di tutte le sneakers dell’epoca! Ricordo ancora un paio di Force One bianche e blu che mi feci autografare in palestra da Leon Douglas! (All’epoca della Fortitudo Yoga, uno dei due americani col fratello John, ndr).

Teste Di Sneakers - EP1: Chicco Giuliani

Crescere a Bologna ha aiutato a coltivare questa passione oppure lo ha reso più difficile? Esiste una comunità di sneakerheads?
Sì, credo che crescere a Bologna abbia contribuito ad alimentare questa passione/mania. Bologna vive e respira basket h24 da sempre, va tutto di pari passo. Solo un bambino poco attento rispetto a ciò che gli accadeva intorno in quegli anni non si sarebbe fatto contagiare da questo amore! Gli anni ’80, come la storia insegna, sono stati il vero spartiacque per il mondo delle sneakers. A Bologna la comunità di sneakerheads è sempre stata molto numerosa e attenta alle nuove tendenze, lo testimoniano anche tutti i negozi degni di nota in città. La scena è sempre molto viva.

Qual è stato il primo paio di sneakers che hai comprato?
A memoria, mi pare un paio di Force One, con cui facevo mini basket.

Teste Di Sneakers - EP1: Chicco Giuliani

Oggi quante paia possiedi?
Ma sai che non le ho mai contate? Attualmente, in tutto credo circa 250 dislocate su tre città diverse (ride ndr)… Tutte peraltro indossate almeno qualche volta! La mia opinione è che un vero sneakerhead le scarpe le debba sempre indossare! No teche!

Se dovessi scegliere la tua TOP 3 di tutti i tempi, quali sneakers sceglieresti?
Ehh… Domanda difficilissima! Azzardo: al primo posto le Jordan I, al secondo le Jordan III, al terzo le Adidas Pro Model.

Qual è il brand al quale sei più legato?
Sicuramente il Jordan Brand.

Teste Di Sneakers - EP1: Chicco Giuliani

Come abbini il tuo outfit alle tue sneakers? Segui dei criteri predefiniti?
No, diciamo che non adotto mai criteri predefiniti o prestabiliti per associare il mio outfit alle sneakers che indosso. Vi basti però sapere che nel mio guardaroba ci saranno forse si e no tre/quattro paia di scarpe non catalogabili come sneakers, non di più. Adoro per lo più i look street, semplici, comodi e informali. Grazie a Dio, faccio un lavoro che me lo permette.

Se potessi indossare un solo paio di sneakers per il resto della tua vita, quale sarebbe e in che colorazione?
Le Jordan III. Colorway base “White Cement”, con tutte le variazioni sul tema (Ne ho e ne ho avute diverse). Tutte belle e comodissime. Per me è forse la sneaker più comoda in assoluto. Quantomeno per il mio piede!

Teste Di Sneakers - EP1: Chicco Giuliani

La cultura delle sneakers sta vivendo il suo periodo d’oro. Pensi sia dovuto solo ai social media oppure c’è una ragione particolare?
Mah, credo che tutto, negli ultimi anni, abbia contribuito a far crescere questa febbre: metteteci i social media, il mondo della pubblicità, i grandi design di moda che sposano la street e la sneaker cuture, le grandi case che decidono di ributtare fuori i modelli più iconici delle loro linee più amate. Anche se in realtà però credo che tutto questo sia un riflesso: “History Repeating” diceva qualcuno, viviamo ancora dell’ondata di ritorno della Golden Age degli ’80 e dei ’90.

Dove compri solitamente le sneakers? Hai un rivenditore di fiducia?
No, non uno in particolare. Diciamo che ho vari riferimenti, ormai soprattutto a Milano. E poi, vado molto a momenti e a sentimento. (Ride)

Compri le sneakers solo per passione o anche per reselling?
Giammai! Solo per passione. Credo che il reselling sia il male assoluto di questo mondo.

Teste Di Sneakers - EP1: Chicco Giuliani

Quando vai in radio, anche il tuo pubblico non potrà vedere cosa indossi, scegli con cura le sneakers?
Si, scelgo sempre con cura le sneakers da indossare, anche se gli ascoltatori non mi vedono. Magari per la radio le scelgo secondo il criterio della comodità, per gli eventi live di palco o i dj-set adotto invece criteri un pochino più complessi, legandomi alla specifica occasione, all’evento, o al resto del look.

Ultima domanda: hai un paio che hai sempre voluto ma che purtroppo non sei riuscita a coppare durante la release?
Devo dire di no!

Se vuoi aggiungere qualcos’altro da dirci, questo è il momento e lo spazio giusto.
Volevo segnalare a tutti i vostri lettori e/o followers il progetto “Fresh & Sneak”, una piccola idea nata per gioco durante il primo lockdown e diventata presto una paginetta Instagram, prima, e un PodCast poi, con cui racconto “il lato Pop delle sneakers” insieme a te, Stefano. Ogni modello di sneaker è associato ad un celebre testimonial (del mono dello sport o dello spettacolo) che ha contribuito a renderlo famoso in giro per il mondo. Ci sono illustrazioni dedicate, e testi tutti da scoprire. Il resto a voi!